La musica non la regalo.

La musica non la regalo. No, non la regalo e non la regalerò mai. Ascolto da sempre musica, fin da piccolino, e per fortuna ho iniziato con la musica classica, mio padre aveva e ascoltava tutto, e fino a quando abbiamo potuto ascoltarla insieme lo abbiamo sempre fatto. Dalla sua scomparsa ho evitato la musica…

Potrei prenderla alla larga

Potrei prenderla alla larga per descrivere il perché di quello che ho scritto, fare mille cazzo di incroci, ma, c’è qualcosa di fondo, c’è sempre un perché, come la paura di restare sott’acqua, innaturale per l’uomo, motivo per cui ho sempre pescato con la cannetta, all’ammirazione per il cormorano mutevole come evoluzione, che in certe…

Sofista per caso…

Sofista per caso… Identità… … Ho imparato e sicuramente disimparato.. …che stare bene con se stessi è la prima di tante regole che non ci devono essere, ma che si sentono dentro… …che dare senza chiedere è l’essenza dell’amore… …che ancora non ho imparato nulla anche se imparo da una goccia di rugiada e dal…

Scrivere o non scrivere, nessun dilemma.

Scrivere o non scrivere, nessun dilemma. Sto maturando, ma da parecchio e come stile di vita, che viversi, fare il massimo prima che sia tardi, diventa una giusta fuga da ogni dolore ed ogni male, gli ultimi eventi, tragici, mi hanno ancor di più illuminato, (stupido ottuso io che credevo di aver sempre vissuto al…

​Prima del caffè

​Prima del caffè Ci si sveglia soli, si sa, si aprono gli occhi e si prende coscienza del proprio corpo, si aspetta in quei momenti di capire. Fortunato chi ricorda i sogni, sfortunato chi nella notte si sveglia con gli incubi. Prima del caffè c’è il rito di se stessi. Non c’è nulla prima di…

Memoria Selettiva

Memoria Selettiva Ricordare solo le cose belle e che interessano credo sia normale per tutti, anche se molti ricordano tutto e altri quasi niente. Chissà cosa scatena nella mente la chiusura a determinati ricordi e l’archiviazione precisa di altri, e il ritrovare quei ricordi con assoluta dovizia di particolari diventa poi quasi da autistici. Siamo…

Figli unici

Figli unici Mi ricordi il tuo nome? Quanti giochetti verbali insegnano a chi ha qualcosa da vendere, tristemente manipolatoria ogni trattativa, e spesso si ripete con amici, colleghi e, peggio ancora, parenti. Il marketing del sociale.Mi ricordo che quando ero piccolo, e comunque fino a qualche anno fa, bastava una settimana di campeggio per saldare…

Seguimi su

Facebook Twitter Youtube